By Laura

La solitudine.
 
Nell'ora fatata del tramonto
camminiamo vicini, in silenzio
senza che neppure le nostre mani si sfiorassero,
ma avevamo, piena e assoluta
l'intimitÓ dell'animo.
Ancora non avevamo osato
- e io ne morivo -
svelarci il reciproco amore,
quasi volessimo abituarci per grado
alla sua luce sfolgorante.
Ti sapevo donna dai teneri slanci
ma con una volontÓ felina,
incandescente
come per un bisogno disperato
di sentirti sinceramente amata
e che l'abbraccio
ti rivestisse di certezze,
scacciando la desolante
solitudine del cuore.
Come me, tu rifiutavi
quel bene consunto
strascicato e trascurato,
labirinto sentimentale,
e pallida metafora dell'amore.

P. Parma

Poesie

Menu: Home - FantasyDreams - Camelot - Frammenti - PoesieDisney Cactus & Rose  - La donna nell'Arte -  Zodiaco - Da non perdere... - PostcardsNew

Contattami... Mailme