Passage

IL GELO

Giornate bigie di nebbia mentale
Sole malato che attraversa il cuore
Dolore cocente che dagli occhi instilla
Sentimenti intrisi di miele avvelenato
Palpebre abbassate a cercare nel buio
Risposte adunche che non daranno pace
Vagare ipnotico tra ricordi e presente
Fra i freddi ambienti che furono terme
Bracieri senza fiamma e camini spenti
Passi rassegnati echeggianti nel vuoto
Pareti scolpite di dettami arcani
Lista di desideri puntualmente disattesi
Ora il silenzio regnerą sul marmo
Gelido abbraccio nell'ultimo respiro
Nuvola di vita che si spegne nella notte
Nome di sabbia che il vento ha cancellato

Poesie

Amici

Home